Segui Leila su:

Leila è nata quattro anni fa da una semplice idea, andiamo a ripercorre i primi passi di chi ha iniziato e di chi continua a diffondere il verbo della condivisione.

“Leila è nata quattro anni fa da una semplice idea: la condivisone può essere una delle strade percorribili per uno sviluppo socio/economico/ambietale equo, dignitoso e rispettoso. Qualcuno dice che la resilienza ha bisogno di cuori trasformati e pensanti, da qui è nata Leila. C’è bisogno di immaginarci impegnati, protagonisti e poi di agire questa immaginazione, quindi ci siamo buttati in questa avventura ed eccoci qui”

Antonio Beraldi, Presidente di Leila Bologna.

“Nessuna cosa è bella da possedere se non si hanno amici con cui condividerla”

Lucio Anneo Seneca

Ci siamo incontrati, siamo partiti e ci siamo messi in gioco

Abbiamo creato un sito web che in questi anni di nomadismo civico ci ha aiutato a sostenere il progetto e soprattutto la rete, i corner, le prenotazioni e le condivisioni degli oggetti che fanno parte della Biglioteca degli Oggetti.

All’interno di una parentesi digitale, ma non solo, stiamo provando a mantenere un flusso di comunicazione e di interazione costante con chi ci segue, anche se in questi mesi è stato un pò strano…

Fiducia e soliderietà

Altra caratteristica del progetto è la voglia di fare insieme generato dalla fiducia e della solidarietà. Questo è uno dei tasselli che ci ha permesso di contunare ad espanderci e a rafforzarci con l’aggiunta di nuovi volti e idee che entrano in questo mondo di saperi e oggetti condivisi.

Come funziona la condivisione?

A tutti è capitato di aver bisogno di fare un buco nel muro per montare una mensola, ma questo non significa che abbiamo bisogno di possedere un trapano! Leila è proprio questo che fa: rivoluziona l’idea di possesso! 

Per poter accedere al servizio di prestito, il socio si impegna a condividere un proprio oggetto per l’intero periodo di validità della tessera personale. In cambio potrà utilizzare tutto ciò che altri hanno messo nelle biblioteche degli oggetti, senza spendere soldi. 

Alla fine dell’anno il socio rientrerà in possesso di quanto messo in condivisione.

Quello che per ora possiamo dire è che non ci siamo mai fermati. Le chiamate e le call via etere sono aumentate drasticamente, tanto quanto abbracci e pacche sulla schiena! Per questo motivo promettiamo che le sorprese non mancheranno.

Infatti, il racconto non finisce qui…

Hai voglia di contribuire al progetto? Scrivici o passa a trovarci in via Serra 2 g/h in Bolognina. SIAMO APERTI TUTTI I VENERDI, dalle ore 10.00 alle 17.00.

Related Posts

Leave a Reply